Primavera Missionaria News. Dal 1953 la voce di San Gaspare nel mondo

Benedire e rendere grazie

di Giuseppe Pandolfo

I testi sul Sangue di Cristo nel Nuovo testamento /3
BENEDIRE E RENDERE GRAZIE

Mt 26,26-29: Ora, mentre mangiavano, Gesù prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e, mentre lo dava ai discepoli, disse: «Prendete, mangiate: questo è il mio corpo». Poi prese il calice, rese grazie e lo diede loro, dicendo: «Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue dell’alleanza, che è versato per molti per il perdono dei peccati. Io vi dico che d’ora in poi non berrò di questo frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo con voi, nel regno del Padre mio».

«Benedire e rendere grazie»: sono le due parole che accompagnano i gesti che Gesù compie nell’ultima cena. Il primo “benedire” accompagna i gesti che riguardano il pane (prendere, spezzare e dare), il secondo “rendere grazie” riguarda invece il calice. Questi gesti fanno parte della liturgia ebraica della benedizione e del rendimento di grazie al Creatore che «fa uscire il pane dalla terra» e il «vino che allieta il cuore dell’uomo». Li ritroviamo poi anche nella nostra liturgia eucaristica quando il sacerdote in persona Christi pronuncia quelle parole che diventano performative, ovvero mettono in atto quello che dicono, realizzando per noi ed in noi la Pasqua del Signore Gesù nel nostro tempo. Le nostre vite, raccolte in quel pane e in quel vino, ricevono le parole della benedizione e del rendimento di grazie che ci regalano il motivo profondo per benedire la nostra storia e il senso di gratitudine per tutto quello che viviamo. Forse abbiamo molte cose, al contrario, per cui ci viene poco da benedire e dire grazie, ma sappiamo che quelle parole operano qualcosa nella nostra esistenza e come seme producono quello che dicono. Ci nutriamo dunque di quel pane e di quel vino consacrati facendo giungere al pane e al vino che siamo noi quella stessa benedizione e quel rendimento di grazie. Guardiamo dunque alla nostra vita e scorgiamo in essa le parole dell’ultima cena: Cristo ci benedice con la sua presenza e rende grazie per noi ed in noi a Dio Padre. Egli guarisce e risana il male e fa sovrabbondare il bene che c’è affinché tutto di noi diventi benedizione ed eucaristia.

Condividi          

Editoriale

Password

Colloqui con il padre

Altri in evidenza

Altri in evidenza

NSDS Maggio Giugno 2024

Ultimo numero

Nel Segno del Sangue

La nostra voce forte, chiara e decisa sulla società, sul mondo, sull’attualità, sulla cultura e soprattutto sulla nostra missione e vita spirituale come contributo prezioso alla rinascita e allo sviluppo della stessa Chiesa.

Abbonati alle nostre riviste

Compila il modulo on-line con i tuoi dati e riceverai periodicamente il numero della rivista a cui hai deciso di abbonarti.

Le nostre riviste

Primavera Missionaria: il bollettino di S. Gaspare
Nel Segno del Sangue: il magazine di attualità dell’USC
Il Sangue della Redenzione: la prestigiosa rivista scientifica.

Copertina Primavera Misionaria
Copertina Nel Segno del Sangue
Copertina Il Sangue della Redenzione