Primavera Missionaria News. Dal 1953 la voce di San Gaspare nel mondo

John Henry Newman

Di Paolo Gulisano

John Henry Newman, nato in Inghilterra nel 1801 e morto nel 1890, è stato uno dei più grandi pensatori cristiani degli ultimi secoli. Nato anglicano, convertito al Cattolicesimo, professore a Oxford poi allontanato proprio a motivo della sua conversione, nel corso degli ultimi anni è stato prima beatificato e poi canonizzato.
Fu teologo, ma anche letterato, autore di romanzi storici, e di un romanzo, Perdita e guadagno, che rappresenta agli occhi di molti esperti uno dei più bei romanzi religiosi mai scritti. Ma chi era questo personaggio, che fu all’origine anche di tante altre conversioni?
Newman nell’800 positivista e scientista che aveva cominciato a rifiutare Dio fu un segno di contraddizione che aveva scosso l’Inghilterra sia cattolica che protestante. Da anglicano aveva dato vita al Movimento di Oxford, teso ad approfondire la ricerca teologica, specie nel campo della Patristica (la teologia del tempo in cui la Chiesa era ancora una e indivisa) e a confrontarsi con le sfide della modernità. Questa ricerca della verità lo aveva fa qtto infine approdare, quarantenne, al cattolicesimo. Un distacco, quello dall’anglicanesimo a vantaggio di Roma, che fece scalpore. Peraltro, divenuto cattolico, non mancarono a Newman altre contrarietà se non ostilità.
Newman attraversò anche queste prove, sostenendo sempre che «diecimila difficoltà non fanno un dubbio, se io capisco bene la questione».
Entrato a far parte della Congregazione di San Filippo Neri, si stabilì a Birmingham, fondandovi un Oratorio. Qui il grande pensatore, l’intellettuale brillante, si trovò accanto alla miseria degli slums, in una realtà ecclesiale dove pochi erano quelli che si erano potuti permettere un’istruzione, e proprio qui, e a partire da qui, la Grazia di Dio che era in lui cominciò a seminare a piene mani. «Il vero trionfo del Vangelo − aveva scritto − consiste in ciò: nell’elevare al di sopra di sé e al di sopra della natura umana uomini di ogni condizione di vita, nel creare questa cooperazione misteriosa della volontà alla Grazia… I santi: ecco la creazione autentica del Vangelo e della Chiesa.»
Newman è un modello di santità fondato sulla sequela di Cristo. Significa non rassegnarsi all’idea di un mondo che sembra totalmente secolarizzato. Per un mondo cristiano sempre più fragile e confuso, la sua teologia ancorata alla tradizione può rappresentare un solido punto di riferimento.
Nonostante la mitezza, quasi la fragilità della sua persona, il volto magro e solcato di rughe profonde in cui splendevano due occhi intrisi di ideale che avevano scrutato per anni in quella difficile Inghilterra dell’epoca vittoriana, John Henry Newman fu un apostolo e un profeta. Quando si spense a Birmingham nel 1890, la Chiesa cattolica in Inghilterra era in piena rifioritura, dopo tre secoli di persecuzione e emarginazione. Newman lasciò il segno in generazione di cattolici britannici, tra i quali numerosissimi convertiti. Tutta la grande cultura cattolica anglosassone gli è in qualche modo debitrice: senza Newman non avremmo avuto Chesterton, Belloc, Tolkien, Bruce Marshall e tanti altri ancora.
Il suo pensiero, la sua Fede coniugata alla Ragione sono più che mai attuali. Il suo motto era estremamente significativo: Cor ad cor loquitur, un’espressione presa da san Francesco di Sales, che significa che per evangelizzare, per portare le persone a Cristo, che è il compito precipuo di ogni sacerdote, di ogni religioso, ma anche di ogni cristiano, occorre rivolgersi direttamente al cuore delle persone. Non si tratta solo di empatia, ma di avere verso l’altro lo stesso sguardo che avrebbe Cristo. Newman combattè con grande lucidità il secolarismo, che avrebbe dato i suoi frutti avvelenati nel XX secolo, che lui chiamava “lo spirito di incredulità”. Nei suoi “Sermoni cattolici” afferma: «Sto parlando dei mali che appaiono peculiari al nostro tempo per la loro intensità e la loro diffusione.
Non ho però ancora detto nulla di quella che è la radice di tutte queste falsità: una radice che sempre hanno avuto, dissimulata, però: ma in quest’epoca esposta alla vista, confessata senza arrossire. Intendo parlare dello spirito di incredulità, quello stesso spirito di cui ho appena parlato, riferendomi ad esso come al male più grande del nostro secolo in generale, sebbene naturalmente – quando mi è accaduto di parlare della pratica forza di persuasione che hanno le obiezioni che udiamo, e ancor più udremo, rivolgere contro il cristianesimo – abbia anche dimostrato come esse derivino la loro plausibilità appunto da questo spirito. la proposizione fondamentale della nuova filosofia che attualmente si presenta così minacciosa è questa: che in tutte le cose dobbiamo regolarci secondo ragione, in nessuna secondo la fede: e che non possiamo conoscere ed accettare alcunché se non nella misura in cui sia stato dimostrato.»
Newman è un esempio e un testimone che ci insegna a difendere le Verità della Fede. In un tempo di oscurità come quello in cui viviamo, ci deve essere di aiuto e fare da guida.
Sulla sua tomba il grande convertito aveva voluto che fossero incise queste parole: Ex umbris et imaginibus ad veritatem. Andiamo verso la verità passando attraverso ombre e immagini. Ovvero difficoltà e prove. Questo è il destino dei cristiani nei nostri tempi difficili.

Condividi          

Editoriale

Password

Colloqui con il padre

Altri in evidenza

Altri in evidenza

NSDS Marzo-Aprile 2023

Ultimo numero

Nel Segno del Sangue

La nostra voce forte, chiara e decisa sulla società, sul mondo, sull’attualità, sulla cultura e soprattutto sulla nostra missione e vita spirituale come contributo prezioso alla rinascita e allo sviluppo della stessa Chiesa.

Abbonati alle nostre riviste

Compila il modulo on-line con i tuoi dati e riceverai periodicamente il numero della rivista a cui hai deciso di abbonarti.

Le nostre riviste

Primavera Missionaria: il bollettino di S. Gaspare
Nel Segno del Sangue: il magazine di attualità dell’USC
Il Sangue della Redenzione: la prestigiosa rivista scientifica.

Copertina Primavera Misionaria
Copertina Nel Segno del Sangue
Copertina Il Sangue della Redenzione