Primavera Missionaria News. Dal 1953 la voce di San Gaspare nel mondo

Una continua purificazione per appartenere maggiormente a Dio

di Antonio Morgillo

Durante il tempo di Quaresima la Chiesa ci chiama a una continua purificazione dai nostri peccati affinché allontanandoci da essi possiamo riscoprire la grande gioia di appartenere maggiormente al Signore. Ogni cristiano può interrogarsi su cosa ancora della propria umanità vada lavato e purificato dalla misericordia di Dio per risorgere insieme col Figlio suo in una vita nuova.
Le missioni di san Gaspare avevano proprio questa finalità: la conversione del popolo affinché, rinnovato dalla misericordia di Dio, potesse camminare verso una sempre più grande santificazione. Perché ciò avvenisse Gaspare amava sottolineare molto l’aspetto del bisogno di redenzione che hanno anche i peccati veniali, molto spesso sottovalutati perché considerati di minor importanza rispetto ai peccati mortali. Commentando il passo del Cantico dei Cantici (Ct 2,15), «prendeteci le volpi, le volpi piccoline che devastano le vigne», Gaspare nota che gli amanti e gli sposi del Cantico sono molto preoccupati affinché le volpi piccole siano catturate poiché recano un grosso danno alla Vigna: «A primo impatto sembrerebbe che la preoccupazione principale debba rivolgersi alle volpi grosse, ma seguendo l’allegoria del Cantico notiamo come, mentre la vigna – cioè l’anima della persona – fiorisce, la volpe piccola ami nutrirsi di quei teneri germogli nei quali è riposta la speranza della futura vendemmia. Perciò dobbiamo correggere nel suo principio ogni pensiero che si può falsamente annidare nel nostro animo riguardo il peccato veniale poiché il solo peccato, che sia mortale o veniale, ha intrinsecamente tutta la ragione di male senza alcuna mescolanza con il bene». In più, citando sant’Agostino fa notare le conseguenze che il peccato veniale comporta: «ci priva delle grazie speciali di Dio; indebolisce il vigore spirituale dell’anima; moltiplica le occasioni di peccato; dà maggiore ardire al nemico nel tentare l’anima». Dunque, ogni piccola volpe, che rappresenta anche le nostre più piccole imperfezioni e peccati veniali, è necessario venga bagnata dal Sangue di misericordia del nostro Redentore poiché, come recita una preghiera della Coroncina del Preziosissimo Sangue commentando il sudore di Sangue nell’Orto degli Ulivi, «il peccato è l’unico vero male che ruba il Suo amore e rende triste la nostra vita».

Condividi          

Editoriale

Password

Colloqui con il padre

Altri in evidenza

Altri in evidenza

NSDS Maggio Giugno 2024

Ultimo numero

Nel Segno del Sangue

La nostra voce forte, chiara e decisa sulla società, sul mondo, sull’attualità, sulla cultura e soprattutto sulla nostra missione e vita spirituale come contributo prezioso alla rinascita e allo sviluppo della stessa Chiesa.

Abbonati alle nostre riviste

Compila il modulo on-line con i tuoi dati e riceverai periodicamente il numero della rivista a cui hai deciso di abbonarti.

Le nostre riviste

Primavera Missionaria: il bollettino di S. Gaspare
Nel Segno del Sangue: il magazine di attualità dell’USC
Il Sangue della Redenzione: la prestigiosa rivista scientifica.

Copertina Primavera Misionaria
Copertina Nel Segno del Sangue
Copertina Il Sangue della Redenzione